Concorso “Internet e nuove dipendenze – il controllo nell’uso del Web”

In merito al Progetto presentato dall’ Associazione MANICOLORATE – INFORMI@MOCI la Scuola secondaria di Primo Grado “Angelo Brofferio” ha scelto di presentare uno spot pubblicitario.
La preparazione per la realizzazione del video si è svolta su una serie di classi della scuola Brofferio/Martiri che hanno lavorato con i propri docenti di lettere tramite BRAINSTORMING, creazioni di mappe di parole, schemi, lettura e scrittura di articoli sulle tematiche proposte dal CONCORSO. Inoltre sono state affrontate dai docenti di arte e di musica delle lezioni inerenti il linguaggio pubblicitario e la “pubblicità progresso”.
Nel corso di tali attività sono state individuate alcune idee più convincenti che hanno portato alla creazione del team “non solo web17 (classi 2B – 3B- 1G) che si è cimentato nella proposta di tematiche per realizzare il video e nel girare le diverse scene.

I ragazzi hanno immaginato situazioni in cui usano gli strumenti tecnologici a loro disposizione:
– le chat con gli amici
– la lettura di libri su ipad
– l’ascolto della musica
– la ricerca di video su youtube
– i social
– i selfie
La tecnologia ci fa sentire CONNESSI, ci permette di navigare nella RETE, di scambiare informazioni e immagini e se abbiamo la FIBRA, in maniera rapida e veloce.
Tutto questo, però, nasconde l’insidia dell’isolamento, cela il rischio di creare uno schermo (per questo i ragazzi indossano occhiali da sole) nei confronti degli altri.
Nell’ambito della scuola, dove, per altro, l’uso dei cellulari non è consentito, se non per attività guidate dai docenti, c’è ancora la possibilità di superare questo ostacolo e di fare in modo che le parole CONNESSIONE, RETE, FIBRA assumano un significato diverso, che riporta ad una dimensione di maggiore condivisione umana.
Video 1° classificato categoria Spot

 REFERENTI DEL PROGETTO: MARCO SERRA, MORANDO MARA